SEI UN FALLIMENTO?

“La pazzia è fare le stesse cose aspettandosi risultati diversi”

Albert Einstein

Ti capita mai di trovarti sempre nella stessa situazione? Vuoi risolvere un problema, vuoi cambiare qualcosa, vuoi migliorare in qualche ambito, ma alla fine ti ritrovi sempre al punto di partenza.

   Questo perché vivi in un modo frenetico e ogni piccola cosa è scollegata dal tutto, mentre ci sono dei passaggi ben chiari e precisi per raggiungere un obiettivo.

Ci sono 3 cose - il tre è proprio un numero magico - che devono essere a posto per portarti dove vuoi andare.

  1. Il perché
  2. Il cosa
  3. Il come

1. Perché

Facciamo un esempio, vuoi dimagrire. Facile. Perché? Vuoi stare meglio? Vuoi migliorare il tuo stato di salute? Vuoi che gli altri ti vedano più attraente? Oppure qualcuno sta decidendo per te?

   Magari l’opinione degli altri ti sta condizionando e ti spinge a fare delle cose che non vorresti fare o a comportarti in un modo in cui non vorresti comportarti.

   La prima cosa che devi fare quindi, è decidere chiaramente perché stai facendo quello che fai. Una volta che hai deciso perché vuoi cambiare, devi porti un obiettivo raggiungibile, definito e posto in un lasso di tempo realistico.

   Alcuni esempi; vuoi perdere peso? Si ma quanto? In quanto tempo? Vuoi aumentare la massa muscolare? Si ma in quanto tempo? È ragionevole l’obiettivo che ti stai ponendo? Perché questo è il primo step, se il tuo punto di arrivo non ha un perché, non è fattibile e non hai davanti a te un tempo preciso in cui raggiungerlo, sarà già una sconfitta in partenza.

   La cosa più importante che ti posso consigliare in questo frangente è non farti condizionare dalle opinioni degli altri. Ascolta il tuo stomaco. Se non decidi tu per te, va a finire che lo farà qualcun altro. Quando hai deciso fai in modo che la tua decisione non sia negoziabile. Fai in modo che la tua decisione sia portata avanti con tutte le forze.

   Una volta che hai deciso cose fare e perché farlo, è il momento di decidere che strategia usare, il secondo passaggio fondamentale.

2. Il cosa

Torniamo all’esempio di prima, hai deciso che vuoi dimagrire, che vuoi perdere 6 kg in 3 mesi. Ok, è generalmente un obiettivo fattibile. Quello che devi sistemare ora è cosa fare, che strategia mettere in atto, che sistema utilizzare per arrivare al traguardo. Ovviamente questo discorso vale per qualsiasi ambiente. Se vuoi guadagnare più soldi devi trovare un metodo che ti aiuti a farlo, non puoi fare le stesse cose che stai facendo ora no?

   La strategia è spesso uno dei problemi più grossi; Hai deciso che vuoi questo o quello? Ora tocca capire come ci si arriva e poi che azioni devi mettere in pratica per farcela. Trovare la strategia giusta è una questione di sperimentazione. Probabilmente proverai tante cose diverse; potrebbe essere che tu abbia già provato tante cose che non hanno funzionato, ma non demordere. La strada giusta è li da qualche parte, anche se non l’hai ancora scovata.

   La soluzione al come è cercare nel posto giusto. Cerca dove ci sono prove. Anche qui ascolta il tuo istinto, ma cerca informazioni provate. Affidati a chi ha fatti da mettere sul tavolo.

   Hai preso possesso della tua vita e hai deciso cosa fare e perché. Ora non ti resta che mettere in pratica. Altro problemuccio.

3. Il come

Voglio aumentare la massa muscolare. Ho deciso di farlo perché sono certo mi sentirei a mio agio in un corpo un po’ più muscoloso di quello che ho adesso. Come farlo? Beh, ne parleremo dopo, ma per mettere su muscolo ci vuole un plus calorico e un allenamento con i pesi, con incremento graduale degli stessi. Insomma devo mangiare in un certo modo e passare un po’ di ore in palestra.

   Però devo anche bere abbastanza, e dormire almeno 7/9 ore altrimenti i muscoli non crescono. La cosa si fa interessante. So cosa fare, so perché voglio farlo e so che cosa ci vuole. Ora devo mettere in pratica il come. Il come è la parte dove devo eseguire la strategia che mi porta al mio obiettivo. Dando per scontato che sto facendo le cose giuste, devo mettere in conto che qualcosa potrebbe andare storto, e i risultati potrebbero tardare ad arrivare.

   Cosa fare allora in questo caso? Il come va monitorato. Se non sai perché fai quello che stai facendo andrai allo sbaraglio e non troverai mai la strategia giusta. Se hai trovato il tuo perché, ma la strategia è sbagliata, metterla in pratica non ti porterà ugualmente da nessuna parte. Se invece, vai per la tua strada con decisione, e la tua strada è quella giusta, devi, devi, devi - ho detto devi - tenere traccia di quello che stai facendo.

   Molti pensano che basti monitorare il tuo percorso affinché le cose vadano per il verso giusto, ma non è così. Come detti prima, ti servono prima il perché e il cosa. Se sono ok, allora registrare i tuoi progressi, analizzare i dati e aggiustare il tiro sarà la ciliegina sulla torta.   

Lascia un commento





Ehi, ti interrompo solo un attimo...

Ti interessa ricevere il mio corso gratuito Get in Shape 5?

Devi solo lasciarmi i tuoi dati,
e te lo invierò via mail

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: